E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

mercoledì, dicembre 31, 2014

CENONE DI CAPODANNO: RICETTE E IDEE “PORTAFORTUNA”, OLTRE LE LENTICCHIE. PROVATE CON LA “VELLUTATA DI CECI E GAMBERETTI”.



Oristano 31 Dicembre 2014
Cari amici,
questa e la mia ultima riflessione, per il corrente anno 2014, che a mezzanotte lascerà il posto al 2015. Giorno di transizione, il 31 Dicembre, giorno di consuntivi e di speranze: giorno, insomma, che, uno sguardo al passato ed uno al futuro, segna un’altra tacca nel percorso di questa vita.

Tradizione vuole che ci si riunisca in famiglia, in particolare a cena, aspettando la mezzanotte per un brindisi augurale. Anche la cena deve, a livello scaramantico, contenere cibi augurali come i ceci e le lenticchie. Queste ultime, in particolare, sono praticamente sempre presenti, anche se solo una piccola parte di un pantagruelico pasto che viene consumato in grande allegria. Quest’anno voglio suggerirvi una variante alle “solite lenticchie”; ecco il mio consiglio: la vellutata di ceci e gamberetti. E' una ricetta abbastanza semplice e abbordabile senza grandi problemi. Eccola.


VELLUTATA DI CECI E GAMBERETTI
Dosi per 9/10 persone: 250 grammi di ceci lessati in acqua salata, una dozzina di gamberi medi o di più se di piccola taglia (possibilmente freschi), un piccolo mazzo di scalogno, un rametto di rosmarino, una manciata di foglie di salvia, un cucchiaino di polvere di curry, un bicchiere di vino bianco (vernaccia o vermentino), un ciuffo di prezzemolo, olio d'oliva e sale quanto basta.
Preparazione. Mettere in ammollo i ceci in acqua per una decina di ore, poi scolarli e sciacquarli; versarli poi in una pentola e cuocerli in brodo vegetale. Saltare in padella lo scalogno con salvia, rosmarino e un filo d'olio d’oliva, aggiungendo poi i ceci precedentemente cotti. Far insaporire il tutto per circa 10 minuti. A questo punto frullare il composto, con l’aggiunta di piccole dosi di acqua tiepida e un pizzico di sale fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo. Lasciare quindi riposare.
Nel frattempo pulire e sgusciare i gamberi collocandoli poi in un’ampia padella. Mettere poi il recipiente sul fuoco, scottarli e rosolarli a fuoco vivo, versandovi a caldo del vino bianco e aggiungendovi un pizzico di curry. Rimestare frequentemente, tenendo alta la fiamma, finché il vino non evapora. Coprire infine per mantenere un po’ di vapore.
A questo punto disporre nei piatti fondi dei commensali dei crostini, magari appena dorati e caldi, versandovi poi sopra la vellutata di ceci e adagiandovi sopra i gamberi; a piacere spolverare con un fine trito di prezzemolo fresco.

………………………………
Cari amici, credo che come primo piatto possa essere non solo di Buon Augurio per il Nuovo Anno, ma anche di vero Buon Gradimento!
Per oggi, ultimo giorno dell’anno, anche questo mio blog si concede una piccola pausa. Spero che anche il prossimo anno questo “libro aperto” possa essere per me e per Voi, un piccolo luogo d’incontro per vivere, giorno dopo giorno, momenti di amicizia, di riflessione e di dialogo.
Grazie a tutti Voi della Vostra graditissima attenzione e… dal profondo del mio cuore:

Vi abbraccio tutti.
Mario


Nessun commento: