E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

mercoledì, dicembre 24, 2014

NON È UN DECALOGO (LE REGOLE SONO 6) MA SE LO OSSERVI PUOI VIVERE MEGLIO: LE SEI COSE DA FARE AL MATTINO PER STARE IN FORMA E DIMAGRIRE.



Oristano 24 Dicembre 2014
Cari amici,
“chi ben comincia è a metà dell’opera”, dice il proverbio, soprattutto è importante cominciare bene la giornata, rispettando alcune regole basilari: prendersi cura di se stessi dal primo momento che ci alziamo, utilizzando alcune regole che partono dal controllo del proprio peso. Studi recenti hanno dimostrato che, mettendo in uso un “piccolo decalogo” quotidiano, è possibile migliorare di molto l’evolversi della nostra giornata, mettendo in atto 6 regole base che partono proprio dal momento in cui ci svegliamo e ci alziamo dal letto,  almeno fino all’ora di pranzo. Eccole.
Prima regola: stare il più possibile alla luce del sole. Sì, anche se è inverno, a fare differenza è la luce naturale. Lo hanno scoperto monitorando i fattori che possono indurre a un aumento di peso (calorie ingerite, livello di attività fisica, età, etc.). I soggetti che si esponevano alla luce naturale già dal mattino hanno registrato un calo dell’indice di massa corporea indipendentemente dagli altri fattori. Come mai? Perché la luce naturale influisce sui ritmi circadiani, che attivano e regolano il metabolismo, ovvero il meccanismo con cui il corpo si attiva e brucia calorie.
Seconda regola: dormire. No, non nel senso di stare a letto a dormire, che sarebbe in conflitto con il consiglio precedente. Dormire nel senso di riposare abbastanza, ovvero 8 ore. Secondo una ricerca che ha monitorato alcune persone sovrappeso a rischio obesità, chi dorme almeno 8 ore riduce del 14% il proprio appetito, in particolare di cibo spazzatura. Non puoi posticipare la sveglia? Prova ad andare a letto un po’ prima la sera.
Terza regola: dimenticare la macchina per andare al lavoro. Fare movimento anche per recarsi in ufficio non solo abbatte lo stress ma permette anche di attivare il metabolismo: lo ha dimostrato una ricerca dell’University College London su oltre 7mila persone: chi camminava o pedalava per recarsi al lavoro ha avuto un calo di peso del 0.7%. Sembra poco? Son sempre dai 2 ai 4 chili in meno.
Quarta regola: inserire delle proteine a colazione. Lo ha dimostrato una ricerca e della University of Missouri: hanno preso 3 gruppi di persone a cui hanno prescritto tre tipi diversi di colazione: solo un bicchiere d’acqua oppure una colazione da 300 calorie. La colazione da 300 calorie era di due tipi: una con 3 grammi di proteine, l’altra con 30: chi assumeva più proteine arrivava a pranzo meno affamato, riducendo il numero di calorie assunte nel secondo pasto di giornata. Il motivo? Le proteine ci mettono più tempo a essere digerite, e permettono la secrezione dell’ormone Peptide YY, che migliora la sensazione di sazietà.
Quinta regola: appena alzati fare del movimento. Secondo uno recente studio chi pratica almeno per 30 minuti degli esercizi fisici appena sveglio, non solo attiva maggiormente il metabolismo ma vede anche diminuire il proprio desiderio di cibo spazzatura e dolciumi per colazione.
Sesta regola: prepararsi gli snack per tutto il giorno. Bastano pochi minuti: fare mente locale alla giornata che ci attende, e infilare in borsa spuntini a sufficienza per la metà mattina e la metà pomeriggio: della frutta fresca, della frutta in guscio, un tramezzino integrale. Insomma, tutto quello che può evitarci di andare a svaligiare la macchinetta dell’ufficio.
Cari amici, oggi è la vigilia del Santo Natale. Ci attendono giorni “molto faticosi” dal punto di vista alimentare: lo stare insieme con gli amici invita ad esagerare un po’, a trasgredire rispetto al solito menù quotidiano. L’importante è che sia solo “una tantum”, che la trasgressione non diventi un fatto quotidiano!
Grazie amici, della Vostra sempre gradita attenzione e...BUON NATALE !
Mario


Nessun commento: