E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

sabato, gennaio 23, 2016

ECCO LE INNOVATIVE PROFESSIONI DESTINATE ALLE “NUOVE GENERAZIONI”: COSA CAMBIA DOPO LA ROBOTIZZAZIONE DI QUELLE ATTUALI.



Oristano 23 Gennaio 2016
Cari amici,
Groucho Marx, personaggio che a me piace molto, era affascinato dall’evoluzione, e con la sua innata curiosità cercava di capire come sarebbe stato il “futuro”, sognandolo e immaginandolo. Una delle sue celebri frasi è, infatti, “Mi interessa molto il futuro, è lì che passerò il resto della mia vita”. Il mio incipit di oggi per introdurre l’argomento è proprio, facendo riferimento a lui, cercare di capire come si evolverà in futuro il mondo del lavoro e delle relazioni sociali; argomento importante, anche se però, più che il 'nostro futuro',  praticamente già scritto e datato, riguarderà quello delle nuove generazioni.
Nel mio recentissimo post del 21 Gennaio (per chi è curioso di leggerlo, questo è il link: http://amicomario.blogspot.it/2016/01/i-robot-al-lavoro-anche-in-ufficio.html), ragionando sulle professioni dei prossimi anni, ho parlato delle recenti previsioni degli studiosi, che credono in un massiccio avanzamento nel mondo del lavoro dei robot: entro il 2020 queste 'macchine pensanti' dovrebbero sostituire oltre 5 milioni di lavoratori nel mondo! Tutto questo comporterà di certo una rivoluzione negli schemi degli attuali modelli sia lavorativi che sociali, con conseguenze di non poco conto. In questa trasformazione alcuni lavori scompariranno (in quanto affidati ai robot), mentre altre “nuove professioni” ne prenderanno il posto. Il problema, anche se alcuni lo sottovalutano, creerà situazioni angoscianti (per gli espulsi) anche dal punto di vista psicologico, e, senza un'adeguata e programmata trasformazione degli attuali modelli lavorativi, anche in senso psicologico-sociale, potrebbe avere ricadute di grande pericolosità. Futuro, dunque, di grande incertezza, che vedrà svilupparsi professioni nuove, anzi nuovissime, alcune già in itinere, ma altre addirittura futuristiche: quasi a metà tra realtà e fantascienza.
Da che mondo è mondo, la storia ce lo insegna, nulla è immutabile: la tecnologia crea (in particolare il digitale), la tecnologia distrugge. Essa cancella mansioni, modifica ruoli e ne promuove altri, fondendosi con scienza, informatica, chimica e robotica, trasformando in continuazione la realtà. Ecco dunque cosa troveranno sul loro percorso le nuove generazioni: tante nuove e anche suggestive professioni, alcune sicuramente così diverse da quelle di oggi, da non essere neppure immaginate pochi anni fa. Proviamo ad analizzare un primo elenco, non certo esaustivo, di queste curiose ma sopratutto innovative professioni.
Responsabile di laboratorio di ricerca biologica. Dalle Università alle aziende chimico-farmaceutiche il settore delle biotech è in forte espansione. E lo sarà a maggior ragione negli anni a venire. Si consigliano lauree e dottorati in biotecnologie;
Analista per la sicurezza informatica. Conosciamo già la capacità dei migliori hacker, che è quella di smascherarne degli altri. In un mondo in cui tutto è e sarà sempre più connesso, sventare le potenziali minacce informatiche diventerà una vera e propria professione;
Responsabile servizi della terza età. La popolazione globale non solo cresce, ma invecchia. Perché l’aumento dell’aspettativa di vita non abbassi la qualità della stessa, però, ci vogliono figure specialistiche dedicate. Alla cura degli anziani saranno adibiti dei veri esperti, non solo, quindi, dei semplici badanti;
Guida familiare sanitaria. la cura dei lungdegenti uscirà sempre di più dagli ospedali; si aprono, di conseguenza, spazi importanti per la nascita di nuove figure in grado di seguire i pazienti nelle cure domestiche. Un ruolo che incrocia le abilità infermieristiche con quelle dell’assistente sociale;
Stampatore in 3D. Il 3D Printing è considerato, a buon titolo, “the next big thing”. Questo significa che verrà impiegato in modo esteso, dal cibo, all’edilizia fino agli organi artificiali; servirà personale qualificato, con le competenza adatte a guidare i processi e la transizione verso un uso di massa;
Esperto in Fundraiser. Crowdfunding e crowdsourcing sono concetti ormai abbastanza noti. Per fare un salto di qualità, o per trovare nuove formule di finanziamento servono esperti qualificati, dotati di buona inventiva. D’ora in poi una grossa fetta di economia mondiale passerà da qui, e ignorarla sarà davvero difficile;
Esperto in Life coach. Un po’ psicologo, un po’ filosofo, un po’ guru della modernità: questa la nuova figura importante che, come il personal trainer, aiuta a ritrovare la forma fisica, sarà al nostro fianco per farci ritrovare la forma mentale. Un importante supporto, un antidoto contro lo stress, i ritmi frenetici e il multitasking estremo;
Specialista in nano medicina. Gli investimenti nell'innovativo settore sono consistenti, le possibilità in termini di cura e prevenzione altrettanto, ma mancano ancora professionisti definiti, a metà tra l’ingegnere e il medico;
Sviluppatore di Software. Software is the new hardware. Spesso sono i programmi e le funzionalità a fare la differenza tra un prodotto e il suo concorrente. A prima vista sembra un lavoro puramente astratto e invece ha più ricadute pratiche di quante ci si immagini;
Gestore dei rifiuti. Produrre tanto significa ancora sprecare tanto. Ci sarà necessità di buoni esperti per una più corretta e intelligente allocazione delle risorse (evitando lo spreco con il riutilizzo), e migliorare sia i consumi che lo smaltimento dei rifiuti. Un percorso importante: è la chiave per alzare standard e aspettative di vita.
Paesaggista digitale. Videogiochi, simulatori, opere d’arte ma presto anche riviste, programmi televisivi e spettacoli teatrali potranno avvalersi di sfondi e studi tridimensionali e sempre più interattivi. Ecco la necessità di avvalersi dei servigi di un esperto del campo;
Pilota di droni. La loro diffusione e il loro impiego a uso civile è in forte espansione. Non serve prendere il brevetto da pilota aeronautico ma bisogna pur sempre imparare a governarli; sarà una professione abbastanza richiesta;
Ingegnere delle risorse. In futuro dovremo fare di più, consumando di meno. Il rapporto con l’ecosistema è fondamentale per questioni sia etiche sia di scarsità di risorse. Chi aiuterà a gestirle darà un contributo prezioso. Richiesta un’ampia conoscenza delle fonti di energia rinnovabili;
Controllore del clima. Cosa succederà quando oltre a prevedere con più accuratezza il meteo saremo in grado di controllare gli agenti atmosferici? Un’attività che rischia di influenzare il pianeta in modo decisivo non può essere lasciata al caso: servono dei controllori esperti;
Selezionatore di robot. Professione nuovissima e accattivante: è la versione robotica delle risorse umane. Il professionista sarà in grado di consigliare quale robot è migliore, rispetto al compito che deve svolgere o all’ambiente in cui deve inserirsi;
Grafico web. Cambiano tecniche, software e linguaggi ma resta la sostanza: il mondo di Internet è al centro delle nostre vite e disegnarne i contorni e le esperienze resterà fondamentale;
Esperto di agricoltura urbana. Il verde urbano è il tallone d’Achille di molti centri. Sfruttare al meglio spazi e concezione green, al di là di aiuole o orti verticali, è un modo per tramandare l’amore per la terra e i suoi frutti, insieme a stili di vita più sostenibili;
Esperto di benessere aziendale (Company Culture Ambassador). Le imprese saranno in competizione per assicurarsi i migliori talenti, sempre più nomadi e con profili sempre meno standardizzati. Assicurarsi un buon elemento vorrà dire arricchire il proprio capitale intangibile fatto di reti di conoscenza ad alto valore;
Creatore di intelligenze artificiali. Con l’avvento del web semantico e la diffusione di assistenti personali digitali sempre più evoluti, diventa importante programmarli e studiarne la migliore integrazione con l’uomo;
Tele-chirurgo. Robotica e tecnologia non rendono più impossibili processi e interventi di chirurgia a distanza. Vi sarà necessità di veri esperti, capaci di prestare la propria opera e abilità anche a strutture lontane e altrimenti irraggiungibili;
Analista dei trasporti. Le nuove forme di mobilità promettono la riduzione degli incidenti, ma anche col passaggio a mezzi di trasporto automatizzati il traffico resterà uno dei grandi problemi da risolvere. I professionisti di questo settore saranno richiestissimi;
Smantellatore di dati. Quando si termina un’attività più che dei capannoni ormai bisogna prendersi cura dei dispositivi elettronici. Gli addetti allo smaltimento dei dati informatici si occuperanno di eliminarli, accertandosi che ciò che è stato buttato nel cestino non possa essere ripescato;
Controllore della gestione del rischio. Conoscenze giuridiche, fiscali e informatiche sono il presupposto per assicurare alle imprese una corretta rendicontazione e il giusto equilibrio nell’esposizione a rischi finanziari e patrimoniali;
Consulente per la casa intelligente. Le case che abiteremo in futuro conterranno oggetti che dialogheranno tra loro, sfruttando la rete. Riscaldamento, illuminazione, lavatrice, forno: tutto dialogherà attraverso il wi-fi. Per questo ci sarà sempre più bisogno di consulenti che sappiano organizzare questi strumenti mettendoli al servizio degli abitanti della casa;
Tecnico per gli impianti e le protesi neurali. Creare protesi retiniche, esoscheletri, e protesi manovrate dal cervello sarà uno degli ambiti che avrà un forte sviluppo nei prossimi 10 anni, andando a supportare le attività dei medici in molti ambiti. Per questo motivo tecnici e sviluppatori di programmi per questi impianti non avranno difficoltà a trovare lavoro;
Insegnante online. Per seguire i percorsi di studi più adatti alle nostre esigenze di vita, non sarà più necessario recarci in aule o università. Per imparare una lingua o frequentare un corso sarà sufficiente trovare l'insegnante online che, a pagamento, sia disposto a fornire la preparazione e le abilitazioni indispensabili al nostro obiettivo. Secondo Joe Tankersley dell'agenzia di consulenza per imprese Unique Vision, entro il 2025 ci sarà un'enorme richiesta di insegnanti freelance;
Sex coach. Il Coach è un Professionista capace di gestire e promuovere relazioni di Coaching basate sul miglioramento delle performance. Anche questo Coach si occuperà della crescita e del benessere delle persone, e la sua attività di Coaching si fonda su uno specifico obiettivo: sviluppare una “coscienza della felicità”, basata principalmente sui concetti di piacere, emozioni positive, soddisfazione, serenità, successo, autonomia e realizzazione. Anche questa sarà una professione molto apprezzata in futuro.

Cari amici, l’elenco potrebbe continuare ancora a lungo e, chissà, quante altre se ne aggiungeranno strada facendo! Quello che è certo è che per l’uomo lavorare, restare impegnato, dimostrare agli altri il proprio valore (è qualcosa di innato, iscritto nel suo DNA), sarà sempre un desiderio inestinguibile. L’uomo non è e non sarà mai un animale statico, capace di muoversi solo per nutrirsi e riprodursi, ma continuerà all’infinito a cercare di mostrare agli altri le sue capacità, a provare a cambiare, giorno dopo giorno, non solo la sua esistenza ma quella anche degli altri, nella logica di cercare di migliorare il mondo che lo circonda.
Grazie, amici, a domani.
Mario

Nessun commento: