E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

lunedì, agosto 15, 2016

R.C. AUTO E SCATOLA NERA: IN ARRIVO GLI SCONTI PER GLI AUTOMOBILISTI CHE LA INSTALLERANNO.



Oristano 15 Agosto 2016
Cari amici,
La scatola nera non sarà più appannaggio solo degli aerei e delle navi di linea, ma a breve potrebbe essere installata anche sui mezzi di trasporto pubblici terrestri, e poi estesa anche alle autovetture private: in questo modo il proprietario, installandola, potrà usufruire dei previsti sconti sulla RC Auto. Si, sono in arrivo, a quanto pare, forti sconti per gli automobilisti che installeranno la scatola nera sul proprio veicolo se, ovviamente, avranno su strada un comportamento 'virtuoso' (ovvero non abbiano provocato incidenti con la propria responsabilità esclusiva, negli ultimi 4 anni).
Questo è quanto prevede un emendamento al DDL sulla Concorrenza, approvato dalla Commissione Industria del Senato, che impegna le Compagnie di assicurazione ad applicare sensibili sconti agli automobilisti che abitano nelle Province in cui avvengono più incidenti stradali e in cui si pagano in media i premi più elevati, spesso nel Mezzogiorno. E non è tutto. È previsto anche che entro un anno dall'entrata in vigore del DDL prima citato il Governo resta delegato ad adottare, uno o più Decreti Legislativi, per prevedere l'obbligo di installazione sui tutti i mezzi di trasporto della 'scatola nera': prima sui mezzi pubblici e poi anche su quelli privati, "senza maggiori oneri per i cittadini".
Scatola nera, dunque, prossima protagonista dei nostri viaggi su strada. Una ricerca a livello mondiale di LeasePlan, società che solo in Italia gestisce una flotta di oltre 110.000 vetture aziendali di auto a noleggio a lungo termine (per uno o più anni), ha effettuato un’indagine interna che ha evidenziato che la black box è in grado di accrescere la sicurezza stradale. Si è rilevato che su 100 guidatori, 35 cambierebbero le loro abitudini di guida se sulla propria auto fosse installata una scatola nera.
Anche l’IVASS (Istituto di Vigilanza Sulle Assicurazioni) ha verificato e reso noto che, in Italia, la diffusione della scatola nera nel mercato manifesta un gradimento crescente: si è passati dal 10,7% dei contratti RCA con black box stipulati a Ottobre 2013, al 13,8% di Giugno 2015. L’indagine ha evidenziato un’ampia variabilità̀ geografica: solo il 4,4% dei contratti stipulati in Trentino-Alto Adige durante il secondo trimestre del 2015 ha riguardato l’installazione della scatola nera, mentre in Campania si è schizzati addirittura al 31,1%. Il motivo? Semplice: per avere sconti, serve la black box, specie lì dove ci sono molti incidenti e dove le truffe sono numerose, come nel nostro Meridione.
Allora vediamo esattamente cos’è e come funziona questa scatola nera per veicoli terrestri. Si tratta di un dispositivo elettronico, il cui nome viene dall’inglese black box (è anche detta cheek box), che registra tutti i dati del veicolo (alla stessa stregua di quello di un aereo, di un treno o di un’imbarcazione), allo scopo di rendere più semplici le indagini dopo un eventuale incidente. È quindi progettata per resistere a ad ogni tipo di condizione, anche la più estrema, come un incendio, uno scontro frontale o la caduta in un burrone o in acqua. Fornita di un localizzatore satellitare GPS la scatola è in grado di monitorare la vettura 24 ore su 24; quelle attualmente in circolazione sono fornite gratuitamente in comodato d’uso dalla compagnia assicurativa dell’automobilista.
I vantaggi forniti dal servizio all’automobilista sono molti e tutti importanti. Si va dalla possibilità di avere soccorso immediato in caso di incidente al ritrovamento della vettura in caso di furto grazie al localizzatore GPS, dalla protezione da multe ingiustificate grazie alla possibilità di dimostrare la presenza o meno del veicolo in una certa zona, alla garanzia da ‘frodi assicurative’ in caso si venga coinvolti in modo ingiusto in una denuncia di incidente; la scatola, inoltre, monitora lo stile di guida (accelerazioni, frenate, marce inserite, velocità, apertura dell’airbag) permettendo così di personalizzare il preventivo assicurativo ed evitare spese inutili.
Cari amici, personalmente sono favorevole all’installazione obbligatoria della scatola nera in ogni veicolo. Non solo per la possibilità di pagare di meno la polizza RC Auto (che proprio per le aumentate ‘truffe’ ha raggiunto limiti ormai insopportabili), ma anche per la maggiore sicurezza che il nuovo marchingegno elettronico consente. Considero questa innovazione un grande passo avanti nella sicurezza stradale e nella protezione sia delle persone che delle cose.
Spero che molti di Voi che mi leggete, la pensiate allo stesso modo!
A domani.
Mario


Nessun commento: