E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

sabato, dicembre 01, 2018

IL PROGETTO “RINASCERE”, IDEATO E PORTATO AVANTI DAL ROTARY CLUB DI ORISTANO, È NATO PER AIUTARE CONCRETAMENTE LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA A "RIPRENDERE A VOLARE".


Oristano 1 Dicembre 2018
Cari amici,
Inizio i post di Dicembre con una riflessione importante; è dedicata ad un progetto, ideato e portato avanti dal Rotary Club di Oristano, che porta un titolo davvero significativo: "RINASCERE".
C’è un saggio proverbio che, seppure con parole un po’ diverse, afferma che “non è tanto importante cadere, quanto trovare la forza e il coraggio di rialzarsi”. Nel nostro caso, quello delle donne vittime di violensa e abusi, rialzarsi significa "rinascere a nuova vita", riprendere, dopo dolore, sfiducia e delusione, a vivere con serenità. 
Ecco il significato della metafora prima usata, che mi consente di parlare con Voi di un progetto che ho apprezzato molto e che ritengo possa aprire le porte anche ad altre iniziative poste sulla stessa lunghezza d’onda. Lo faccio a distanza di pochi giorni dalle manifestazioni ufficiali previste per il 25 Novembre, "Giornata internazionale contro la violenza", che anche la città di Oristano ha voluto onorare per bene. Lo faccio anche da rotariano orgoglioso (milito nel Rotary da oltre 26 anni), convinto che con lo spirito di servizio che ci contraddistingue possiamo fare molto se uniti e coesi, cercando di affrontare le tante sfide che la vita ci pone davanti.
Uno dei primi progetti che il Rotary Club di Oristano, ha pensato di portare avanti nell’anno in corso è proprio il progetto “RINASCERE”. È stata la nostra Presidente Silvia Oppo a proporre a noi soci l’interessante iniziativa, che voglio riepilogare nei dettagli in quanto è giusto che tutti la debbano conoscere e condividere con convinzione.
Il progetto appena messo in piedi ha avuto subito l’adesione del Rotary Club del Terralbese e del Club di Bosa, dell’Associazione Prospettiva Donna che opera nel Centro Antiviolenza Donna Eleonora del Comune e della casa protetta, e della Consigliera di Parità della Provincia di Oristano Stefania Carletti (la Provincia finanzierà una delle attività), che hanno garantito la partecipazione.
L’iniziativa prevede il diretto coinvolgimento delle donne vittime di violenza assistite dal Centro, che, in un laboratorio appositamente attrezzato, potranno provvedere alla creazione di nuovi oggetti a partire da materiali di riciclo. Oggetti che, attraverso la loro abilità manuale potranno riprendere una nuova vita, tornando dunque ad essere nuovamente utili, evitando in questo modo la distruzione e quindi “rinascendo a vita nuova; questa loro "rinascita" può essere metaforicamente associata ai difficili e complessi percorsi delle donne vittime di violenza di genere e domestica, che con grande fatica, con il giusto supporto, possono anch’esse"rinascere", intraprendere nuovi percorsi di vita.
Il progetto Rotary viene concepito così strutturato:
-Creazione di un laboratorio didattico e attrezzato a carattere permanente, con strumentazioni e materiali professionali;
-Attività di formazione delle donne curato da esperti;
-evento culturale di promozione ed esposizione degli elaborati prodotti, che ha anche lo scopo di trasmettere un messaggio di speranza e comunicare l’esistenza del Centro Antiviolenza, che potrà solidamente sostenere, con il supporto di associazioni come il Rotary, le donne in difficoltà;
-sostenibilità attraverso la creazione di una pagina e-commerce (concepito come risorsa di fundraising), per la vendita solidale degli oggetti prodotti, nell’intento di sostenere autonomamente i laboratori oltre il periodo di finanziamento del progetto, con lo scopo di poter anche creare fonti di guadagno futuro per le donne in percorso presso il Centro Antiviolenza.
L’obiettivo del Progetto “RINASCERE è, quindi, quello di promuovere l’integrazione sociale, attraverso il diritto al lavoro e con la costruzione di un ambiente condiviso di benessere collettivo.
Questo progetto può essere inteso come un “cantiere sociale”, che, attraverso percorsi di libertà e fuoriuscita dalla violenza, svolti presso il Centro Antiviolenza con operatrici qualificate, con il supporto delle professionalità dei rotariani coinvolti, accoglie le donne assistite dal Centro Antiviolenza, valorizza le loro idee e la loro manualità, trasformandole in risorse per realizzare prodotti e servizi etici e solidali.  
Cari amici, un progetto, quello del nostro Club, che rispecchia in modo ideale il motto dell'anno "Siate di Ispirazione", ovvero essere un'iniziativa capace di stimolare anche gli altri a fare. La strada da noi intrapresa ha avuto il pieno apprezzamento della città e delle Istituzioni deputate a vario titolo alla protezione delle persone più deboli, in particolare se donne vittime di violenza. Ne hanno parlato con favore i media (L'ARBORENSE ha diffuso, seppure in sintesi, la concreta applicazione del progetto), e abbiamo potuto l'opportunità di presentarlo anche ufficialmente nell'aula consiliare del Comune di Oristano.
Amici, RINASCERE è di certo un progetto di grande spessore, perché la sua valenza globale riesce anche ad andare oltre il supporto immediato dato alle donne divenute vittime, le quali, tutte insieme, in maniera solidale, possono riprendere a sperare. Molti dei prodotti che potranno nascere, da loro fabbricati con i materiali di riciclo (materiali usati, non utilizzati e/o invenduti), potranno assolvere ad una doppia funzione: quella di aiutare il reinserimento delle vittime nell’attività lavorativa (quindi simbolo di “rinascita” e di rinnovata creatività) e anche quella di ottenere un maggior rispetto e attenzione per la salvaguardia dell’ambiente. 
Un progetto che credo meriti un grande plauso, da parte di tutti.
A domani, amici.
Mario




Nessun commento: