E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

martedì, dicembre 26, 2017

LE ARANCE? UN VERO TOCCASANA PER LA NOSTRA SALUTE. OLTRE AD ESSERE UN CONCENTRATO DI VITAMINA C, SONO RICCHE DI FIBRE E AIUTANO A TENERE LONTANO IL CANCRO!



Oristano 26 Dicembre 2017
Cari amici,
Se le arance sono così amate, una ragione certamente c’è! Questo frutto è ricco di diverse vitamine, in particolare la C, ma è anche un bel contenitore di sali minerali, di sostanze anti ossidanti e di fibre. Le arance possono essere consumate in mille modi: al naturale, appena colte, oppure in spremute, in marmellate, caramellate e…chi più ne ha più ne metta! In questa stagione di inizio inverno, poi, sono un vero toccasana per combattere i malanni di stagione. Vediamo allora meglio, insieme, le grandi proprietà di questo meraviglioso frutto.
L'arancio (Citrus sinensis (L.) Osbeck, 1765) è un albero da frutto appartenente famiglia delle Rutacee, il cui frutto è l'arancia, talvolta chiamata arancia dolce per distinguerla dall'arancia amara. Quella che troviamo oggi in realtà è il prodotto di un antico ibrido, probabilmente fra il pomelo e il mandarino, ma da secoli questo fruttifero cresce come specie autonoma e si propaga per innesto e talea. Originario della Cina e del sud-est asiatico, è convinzione corrente che questo frutto invernale sia arrivato in Europa solo nel XIV secolo, portato da marinai portoghesi. Altri invece, confortati da alcuni testi antico-romani (che parlano della sua presenza già nel I secolo), accreditano una presenza precedente; inizialmente coltivato in Sicilia, dove era chiamato melarancia, potrebbe dare credito alla supposizione che questo frutto poteva aver raggiunto l'Europa via terra.

Le arance che normalmente consumiamo sulle nostre tavole sono quelle dolci (da non confondere con quelle amare), e senza dimenticare le arance rosse di Sicilia, dalla caratteristica polpa di colore rosso rubino. Deliziose, succose e ricche di nutrienti, le arance sono il frutto ideale per il nostro benessere, in grado di aiutarci a prevenire numerose patologie. Povere di calorie (solo 47Kcal/100gr), sono ricche di fibre, di vitamina C, di tiamina, di folati e di antiossidanti e possono contribuire a ridurre il rischio di sviluppare diverse patologie (tumori).
Quanto alle Fibre, le arance ne sono particolarmente ricche; sono una buona fonte in particolare di pectina, cellulosa, emicellulosa e lignina. Un frutto di grandi dimensioni apporta circa il 18% della dose giornaliera raccomandata, i cui benefici sono l’aumento del senso di sazietà, il miglioramento del transito intestinale e la riduzione dell’assorbimento di zuccheri semplici e di grassi, soprattutto il colesterolo.
La Vitamina C, è il suo cavallo di battaglia: le arance sono ricche di questo potentissimo antiossidante, molto comune nella frutta e nella verdura. Un arancia di grandi dimensioni è in grado di fornire oltre il 100% della dose giornaliera raccomandata di questa vitamina. La vitamina C rappresenta un co-fattore essenziale nella sintesi di proteine e ormoni, contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, agevola la regolare funzione del sistema immunitario (anche durante e dopo l’esercizio fisico intenso), la formazione di collagene, il metabolismo energetico, la funzione del sistema nervoso, la riduzione dell’affaticamento e contribuisce all’aumento della biodisponibilità del ferro alimentare.
La Vitamina B1 (Tiamina), invece, risulta essenziale per la funzione cardiaca, muscolare e nervosa; l’arancia possiede anche buone quantità di Acido folico (vitamina B9), un elemento essenziale per la funzione cellulare e la crescita dei tessuti. Inoltre risulta utile per ridurre la stanchezza, sia fisica che mentale, e, per la salute delle donne in gravidanza, risulta addirittura essenziale.
Gli altri componenti utili sono il Potassio, minerale determinante per il controllo della pressione sanguigna, protettivo della salute cardiaca, agevola la trasmissione nervosa e lo scambio idro-salino a livello cellulare, il Calcio, il minerale più abbondante nel nostro organismo, essenziale per le ossa, i muscoli e i nervi, l’Esperidina, uno dei flavonoidi caratteristici degli agrumi che si concentra soprattutto nella buccia e nell’albedo (la parte interna biancastra della buccia), associato a un minor rischio di sviluppare patologie cardiovascolari, la Beta-criptoxantina uno dei più abbondanti antiossidanti carotenoidi presenti nelle arance, precursore della vitamina A e il Licopene, un carotenoide dal potente effetto antitumorale, antinfiammatorio e protettivo per l’apparato cardiovascolare, trovato in quantità elevate nelle arance dalla polpa rossa.
Cari amici, le Arance, così ricche di componenti eccellenti come quelli prima descritti, sono davvero un toccasana per molte nostre patologie che possono trovare giovamento dal suo consumo. Dalla salute del cuore, alla prevenzione dei tumori, dai calcoli renali all’anemia, dalla salute della pelle al rafforzamento delle difese immunitarie, solo per citare le più importanti! Un frutto davvero “divino”, del quale, pensate, possiamo utilizzare tutto: buccia compresa, che, caramellata con lo zucchero, per esempio, o grattugiata nell’impasto dei dolci fatti in casa, ci dona profumo, gusto e maggiore bontà!
Insomma, le arance sono tutta salute!
A domani.
Mario

Nessun commento: