E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

lunedì, dicembre 11, 2017

FUNGHI? BONTÀ E SALUTE. I FUNGHI SONO RICCHI DI ELEMENTI ANTIOSSIDANTI CONTRO L’INVECCHIAMENTO E I RADICALI LIBERI.



Funghi: bontà e salute!
Oristano 11 Dicembre 2017
Cari amici,
I funghi non sono solo degli ottimi alimenti gustosi e saporiti, ma appagano, oltre il nostro gusto, anche il nostro bisogno di salute risultando particolarmente utili per il nostro benessere. Non solo dunque buoni e dietetici, ma anche nostri preziosi alleati, in quanto ricchi di antiossidanti, elementi che consentono alle nostre cellule di rigenerarsi, combattendo anche i radicali liberi.
Una recente studio, condotto da un team di scienziati della Pennsylvania State University (pubblicata sul Journal Food Chemistry), ha scoperto che i funghi sono particolarmente ricchi di due antiossidanti utili nella lotta contro l’invecchiamento cellulare; in particolare essi risultano preziosi per rimanere giovani più a lungo, oltre che tenere alla larga le malattie degenerative. Gli scienziati hanno individuato nei funghi buone quantità di ergotioneina e glutatione (due sostanze dal forte potere antiossidante) cosa che ha fatto dire agli esperti che i funghi sarebbero la migliore fonte alimentare, in quanto ricchi di proprietà anti-invecchiamento cellulare. Insomma, è consigliato includere nella nostra dieta alimentare i funghi, risultando ben utili per rimanere giovani ed in forma più a lungo, tenendo anche alla larga le malattie degenerative.
Dall’esame di numerose varietà di funghi gli scienziati hanno appurato che la presenza degli antiossidanti risulta variabile, a seconda delle diverse specie di funghi (ne sono state prese in esame 13). Quelli dove la presenza di antiossidanti è maggiore sono i funghi porcini selvatici, mentre i comuni funghi bianchi ne contengono di meno, anche se comunque in dosi sempre maggiori rispetto alla maggior parte degli altri alimenti.
Il dottor Robert Beelman professore emerito di scienze alimentari al Pennsylvania State Center, ha così commentato la scoperta: "Quello che abbiamo scoperto è che, senza dubbio, i funghi sono la fonte dietetica più alta di questi due antiossidanti presi insieme e che alcune tipologie sono veramente ricche di entrambi". Il professore ha poi cercato di spiegare che quando il corpo usa il cibo per produrre energia provoca anche stress ossidativo in quanto, durante il metabolismo, si vengono a formare dei radicali liberi. Questi causano danni alle cellule, alle proteine e perfino al DNA, perchè sono atomi altamente reattivi e viaggiano attraverso il corpo cercando di accoppiarsi con altri elettroni. Avere una dieta ricca in antiossidanti nel corpo può aiutare a proteggere da questo stress ossidativo potenzialmente pericoloso.
Lo studio consiglia dunque di introdurre i funghi nella dieta, in quanto un consumo regolare può essere un rimedio efficace contro l’invecchiamento della pelle e del cervello. Inoltre, la buona quantità di ergotioneina e glutatione presente nei funghi risulta preziosa, in quanto è accertato che è capace di rallentare l’insediarsi di malattie degenerative. Come hanno osservato gli scienziati, i Paesi che assumono più ergotioneina tramite la loro alimentazione (come ad esempio Italia e Francia) sono anche quelli dove si registra una minore incidenza di malattie come Alzheimer e Parkinson rispetto a quella di Paesi come gli Stati Uniti che consumano meno cibi antiossidanti. Per confermare questa teoria occorrono però nuovi studi approfonditi sull’argomento.
Cari amici, i funghi sono stati sempre considerati alimenti molto speciali. La loro ricchezza di sali minerali e, soprattutto, il fatto che siano poveri di calorie, ne hanno sempre fatto un alimento da consigliare. I successivi studi approfonditi, poi, derivati anche dalle considerazioni che presso i popoli asiatici i funghi erano considerati da tempi lontanissimi ricchi di proprietà curative (lo shitakee, il maitake e il reishi, quest'ultimo definito il ‘fungo della longevità’), hanno scientificamente dimostrato anche la loro capacità di migliorare il benessere del nostro organismo, in quanto ci apportano tante sostanze antiossidanti che contrastano l’invecchiamento fisiologico. Senza dimenticare che, un altro grande vantaggio del consumo dei funghi sta nel fatto che essi non perdono le loro preziose sostanze antiossidanti con la cottura, a differenza di altri alimenti che invece diminuiscono drasticamente i loro effetti benefici per la salute se sottoposti ad alte temperature.
Stante tutto questo, perché allora non introdurre nella nostra dieta le diverse qualità di funghi, partendo da quelli che meglio soddisfano il nostro gusto? Ricordiamoci che gli alimenti antiossidanti sono i nostri più preziosi alleati per migliorare la nostra salute! Se allora desideriamo la nostra mente sempre in forma, la pelle lucida e radiosa, e i nostri organi sempre “in forma”, cosa spettiamo? Se è pur vero che il nostro stato di salute è in gran parte influenzato dal nostro patrimonio genetico, è anche vero che molto possiamo fare noi per contrastare i naturali processi d'invecchiamento, adottando un corretto stile di vita, a partire dalle scelte fatte a tavola (funghi compresi).
Grazie amici della Vostra attenzione; quello che personalmente posso dirvi è che io i funghi li ho sempre mangiati: in particolare quelli di campagna, in quanto mi piace anche fare delle belle passeggiate all'aria aperta per andare a cercarli! Doppio benessere, dunque: dal movimento fatto per la ricerca e, poi, consumandoli a tavola.
A domani.
Mario

Nessun commento: