E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

mercoledì, aprile 19, 2017

FRIENDZ: L’INNOVATIVA APP CHE METTE INSIEME LE ESIGENZE DI MERCATO CON LA VOGLIA DI APPARIRE NEI SOCIAL. QUANDO I GIOVANI SONO CAPACI DI CREARSI DA SOLI IL FUTURO...



Oristano 19 Aprile 2017
Cari amici,
Mi piace sempre parlare di giovani e delle loro speranze, prendendo atto proprio delle loro belle iniziative, nate per cercare di cavalcare un futuro che a loro non appare certo roseo (in parte anche per colpa nostra) in quanto sempre più mancante di lavoro e di certezze.
Che i giovani, anche quelli bravi e disponibili, siano costretti all’inattività per carenza di lavoro è cosa ormai anche troppo nota. Eppure se a noi - ormai ‘grandi’ - molto spesso la fantasia manca, a loro certamente questo non accade. Essi, nativi digitali, attraverso un costante dialogo con i nuovi mezzi di comunicazione, in particolare i social, dialogano e si scambiano un’immensità di messaggi, scritti e fotografie, perennemente in contatto giorno e notte tra di loro. E, come spesso accade ai buoni osservatori, all'improvviso l’idea luminosa può saltare fuori. Oggi è proprio di una di queste idee vincenti che Vi voglio parlare: quella maturata nella mente di un piccolo gruppo di giovani, esattamente 3. Ma vediamo la storia dall’inizio.
Anche noi appartenenti alla precedente generazione siamo affascinati dalle nuove tecnologie; quante volte ci sarà capitato, dopo aver acquistato un nuovo oggetto, gadget tecnologico o accessorio di moda, di scattare una bella foto dell’acquisto e mostrarlo subito dopo agli amici postandolo nella nostra pagina Facebook? Sicuramente, ad imitazione dei nostri figli, godiamo di far sapere la novità ai nostri amici, perchè se comprare è un piacere, lo è anche mostrare agli amici quello che abbiamo acquistato, quasi a voler destare la loro invidia, creando in loro, anche se inconsciamente la conseguente voglia di emulazione. 
Questo comportamento esibizionista, insito nell'uomo, risulta facilmente contagioso e virale: dal soggetto 'istrione' si trasmette rapidamente agli altri, diffondendosi in modo rapido nel Web ai tanti navigatori curiosi che sempre di più popolano i social network, che replicano rispondendo con lo stesso mezzo. Questo comportamento ha destato non poco interesse nelle diverse aziende che necessitano di reclamizzare in modo moderno e innovativo i loro prodotti. Ecco, da questa duplice necessità, nascere l’idea rivoluzionaria di utilizzare i frequentatori dei social come testimonial di prodotto.
Mettere insieme esibizionismo e reclamizzazione commerciale, questa è stata l'idea vincente degli inventori di FRIENDZ, l'innovativa app creata per far guadagnare sia le aziende che gli utenti dei social, trasformati in testimonial pubblicitari. In sostanza un modo intelligente per far ‘rendere’ l’esibizionismo del popolo dei social conciliandolo con le necessità commerciali delle aziende.  La nuova app è stata ideata da una giovane mente femminile del Sud Italia: Cecilia Nostro, 27enne di Alba. Unitamente ad altri 2 giovani, Alessandro Cadoni e Daniele Scaglia, ha così fondato FRIENDZ, una delle start-up digitali più interessanti emerse in Italia negli ultimi mesi. Cecilia ed i suoi due soci hanno sviluppato un programmino funzionale, un’app che consente alle persone comuni di produrre contenuti digitali sui social in favore di brand importanti e partecipare, su richiesta, alle loro campagne di marketing. 
L’idea dei 3 ragazzi appare davvero rivoluzionaria: da un lato le aziende hanno la possibilità di allargare i loro canali promozionali, dall’altra gli utenti possono dare sfogo alla loro creatività, divertendosi e accumulando crediti da spendere nei siti di e-commerce partner della startup. Friendz, dunque, consente agli utenti normali dei social di partecipare a campagne di marketing di diversi brand, guadagnando punti e quindi monetizzando la loro creatività. Un progetto vincente quello dei tre giovani, se pensiamo che oggi la startup da loro inventata viene valutata 2 milioni di euro!
Friendz, infatti, in meno di 2 anni di vita ha raggiunto oltre 100 mila utenti e vende campagne pubblicitarie a decine di aziende. Eppure il tutto è nato da un’idea innovativa e da un finanziamento di appena 90 mila euro! Una storia incredibile in un Paese che ha un tasso di disoccupazione giovanile superiore al 40%. Il gruppo ideatore, in primis la capogruppo Cecilia Nostro, è oggetto di continue interviste da parte dei Media. La Nostro, a chi Le chiede di sapere com’è nata l’idea vincente risponde con un grande sorriso e la calma di chi è consapevole della propria forza. 
Alla domanda perché tanti giovani, seppur di talento, restano fuori dal mercato del lavoro, risponde che “esiste un gap tra la domanda di lavoro e l’offerta. Il mondo sta cambiando molto velocemente e la formazione non riesce a stargli dietro. Per cui spesso dalle università escono profili poco interessanti per le aziende. L’unica possibilità per i giovani è di non voler insistere a tutti i costi nel voler fare un lavoro attinente a quello che hanno studiato ma di essere flessibili e attenti a quello che chiede il mercato”.
Passando poi a parlare dell’idea che ha avuto di creare Friendz e della successiva scelta dei collaboratori (la neonata azienda oggi ha 20 dipendenti e fattura quasi 2 milioni di euro) ha aggiunto: "Noi non cerchiamo figure professionali specifiche e non guardiamo mai il curriculum dei ragazzi che assumiamo ma la loro attitudine, ovvero la voglia di abbracciare il nostro progetto e imparare a fare un nuovo mestiere”. L’idea di Cecilia Nostro, 27 anni appena, e che i ragazzi italiani dovrebbero lamentarsi di meno ed essere più positivi e disponibili, senza fissarsi su un lavoro specifico desiderato: il futuro è legato alla flessibilità. 
Ma vediamo insieme, almeno in sintesi, come funziona esattamente questo nuovo strumento chiamato Friendz.
Passare da semplici utilizzatori dei social della rete a “testimonial pubblicitari” è semplice e facile. Friendz è un meccanismo che permette la connessione fra le aziende che vogliono mostrare i loro prodotti sui social e le persone che, frequentando i social, vogliono reclamizzare i loro brand preferiti, a fronte di un piccolo compenso. L’app da utilizzare dagli utenti semplicissima: basta scegliere la campagna più vicina ai propri interessi, scattare una foto a tema seguendo le regole stabilite e, tramite l’app, caricarla su Facebook (presto anche su Instagram); a quel punto il contenuto pubblicato avrà le sue interazioni e godrà di quella visibilità che ne stabilirà il gradimento ricevuto, ricavandone dei punti preziosi.
I crediti accumulati potranno poi essere amministrati direttamente dall’interno dell’app: si potrà visualizzar il saldo dei punti accumulati e, una volta raggiunta la quota necessaria, stabilire se utilizzarli per ottenere gift card, buoni acquisto per negozi online o altri servizi e premi. 
Cari amici, sintetizzando potremmo dire che Friendz è semplicemente un ingegnoso meccanismo che mette in comunicazione le aziende che vogliono apparire naturalmente sui social e le persone che, utilizzandoli regolarmente, vogliono anche svolgere un’attività in favore dei loro marchi preferiti, a fronte di una gratificante ancorchè modesta remunerazione.
La fantasia dei giovani, cari amici, non ha confini: rispetto a noi essi sono più lungimiranti, più propensi al rischio e meno attaccati ai nostri vecchi concetti, che essi considerano obsoleti. In effetti il loro mondo (sono nativi digitali...) è molto diverso dal nostro…dobbiamo proprio prenderne atto!
Grazie, amici, a domani.
Mario


Nessun commento: