E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

mercoledì, gennaio 07, 2015

I BENEFICI DELL'ACQUA SULLA NOSTRA SALUTE: PIÙ SANI BEVENDO LA GIUSTA QUANTITÀ D’ACQUA. BERE REGOLARMENTE OGNI GIORNO RIDUCE NEL TEMPO ANCHE I RISCHI DI IPERGLICEMIA.



Oristano 7 Gennaio 2014
Che bere in quantità facesse bene alla salute, personalmente l’ho sempre saputo. Un corpo regolarmente approvvigionato della giusta quantità d’acqua risponde meglio alle esigenze vitali e si conserva nel modo migliore. Che l’acqua, però, rivestisse un’importanza strategica in molte malattie e disfunzioni, molti, a partire da me,  sicuramente non lo avevano mai messo in conto. Di recente una notizia di stampa ha evidenziato che bere regolarmente la giusta quantità d’acqua riduce notevolmente anche i rischi di iperglicemia! A questo punto, cari amici, considerato che sono talmente tanti i benefici che il nostro corpo riceve dall’acqua, ho ritenuto, per una migliore conoscenza del problema, provare a riepilogare i più importanti “effetti benefici” che questo prezioso liquido apporta al nostro organismo.
L’acqua è un componente primario del corpo umano: esso è composto in media per il 60% di acqua, anche se la sua percentuale varia con l’età: da giovani ne siamo “più ricchi”, ma con il passare degli anni la sua quota si riduce progressivamente. Si passa così da valori medi del 75-80% nel neonato a valori del 40-50% nell’anziano. Ma come risulta distribuita nel nostro corpo tutta quest’acqua, dove è presente in quantità maggiore? Contrariamente a quanto si possa pensare, il tessuto in cui l’acqua è più abbondante è il nostro cervello (85%), seguito dal sangue (80%), dai muscoli (75%), dalla cute (70%), dal tessuto connettivo (60%) e dalle ossa (30%). L’acqua è il motore che fa funzionare i processi metabolici dell’organismo: i tessuti a maggiore attività metabolica, quindi, sono quelli più ricchi di acqua.
L’acqua viene introdotta nel nostro organismo non solo con le bevande ma anche con gli alimenti. Dare al nostro corpo la giusta quantità di acqua è fondamentale per mantenerlo in condizioni ottimali: infatti l’acqua svolge “un ruolo chiave” nei processi metabolici che si svolgono quotidianamente nel nostro corpo. Molti medici e nutrizionisti suggeriscono di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, in quanto il fabbisogno di acqua giornaliero è calcolato in base alle calorie consumate durante la giornata: 2 litri di acqua per 2.000 Kcal (la dose giornaliera raccomandata per un uomo adulto).

I benefici che l’acqua apporta al nostro organismo sono molti:
- aiuta l’apparato cardiovascolare e a regolare la pressione sanguigna. Uno studio ha dimostrato che bere almeno 5 bicchieri di acqua al giorno riduce il rischio di infarto del 40%. Inoltre i reni eliminano naturalmente il sodio e questo abbassa la pressione. Quindi bere regolarmente acqua aiuta soprattutto chi soffre di ipertensione.
- fa bene al sistema urinario, in quanto avendo più acqua a disposizione sarà più facile per l’organismo espellere le scorie. Chi soffre di calcoli renali dovrebbe bere molta acqua, che facilita l’espulsione spontanea dei calcoli dal corpo. In commercio è anche possibile trovare delle speciali acque depurative per i reni che aiutano a espellere i calcoli.
- secondo un recente studio, bere acqua garantisce un maggior controllo del colesterolo, in particolare diminuisce del 15% quello cattivo e aumenta del 10% quello buono. L’acqua gassata sembra avere più effetto rispetto alla liscia.
- abbassa la glicemia. Chi soffre di iperglicemia ha il sangue reso viscoso dall’eccesso di glucosio, bere acqua garantisce un ricambio di liquidi e una diminuzione della viscosità.
- depura il fegato, organo che insieme ai reni si occupa dell’eliminazione delle tossine. E’ possibile trovare in vendita acque termali che portano benefici al fegato.
In più fa anche bene alla bellezza perché ha un effetto anti-invecchiamento sulla pelle, oltre a renderla più luminosa ed elastica, fortifica e idrata capelli e unghie e combatte la cellulite. Ci sono da far notare gli effetti negativi che una scarsa idratazione può portare all’organismo:
- calcoli renali e infezioni del sistema urinario. Siccome l’acqua depura reni e vie urinarie, la sua scarsità favorisce l’insorgenza di problemi come infezioni e cistiti.
- non bere regolarmente acqua abbassa i livelli di sodio nel sangue, il che porta ad un innalzamento della pressione sanguigna.
- il cervello è composto perlopiù da acqua, ecco perché non bere a sufficienza può portare a mal di testa e cali dell’attenzione dovuti ad uno squilibrio idrico.
- non idratarsi correttamente prima e durante l’attività sportiva può portare a crampi e un calo della perfomance dei muscoli.
Come ho accennato introducendo la presente riflessione, un recente studio ha messo in evidenza l’importanza dell’acqua anche nella prevenzione del diabete. Lo studio, condotto su oltre tremila americani con livelli normali di zucchero nel sangue, ha verificato che chi beveva 4-5 bicchieri di acqua al giorno aveva il 21% di probabilità in meno di sviluppare iperglicemia nei nove anni successivi, rispetto a chi si limitava a 2 bicchieri. La ricerca, partita di un focus su idratazione e diabete (www.inabottle.it), ha dimostrato i vantaggi dell'acqua anche nella prevenzione dell'iperglicemia.
Adottare buone abitudini alimentari è importante per poter gestire il diabete. L'acqua è una soluzione sana per ridurre l'impatto zucchero in una dieta diabetica. Secondo le previsioni dell’OMS il numero di casi di diabete di tipo 2 aumenterà del 50% nel 2015, rispetto agli ultimi dieci anni. Anche se ci sono innumerevoli fattori che portano al diabete di tipo 2, la tendenza è fortemente correlata ad un aumento dell’apporto calorico, in particolare degli zuccheri aggiunti.
Cari amici, l’acqua risulta dunque per il nostro corpo la migliore bevanda possibile poiché non contiene calorie ed è senza zuccheri: per questo dovrebbe essere presa in considerazione come principale fonte di idratazione. Eppure, nonostante tutto questo, la gran parte di noi beve poco e, spesso anche male, dando la preferenza a bibite ricche di altri componenti, come zucchero e alcool.
A volte, quando non stiamo proprio bene in salute, per giustificarci diamo mille colpe alle cause esterne, dimenticandoci che il benessere del nostro corpo, in gran parte dipende proprio da noi!
Ciao, a domani!
Mario

1 commento:

depuratori acqua ha detto...

In seguito a problemi di calcolosi renale ho fatto installare in casa un depuratore IWM, da allora il problema non si è più ripresentato. Consiglio a tutti di fare molta attenzione alla qualità dell'acqua che esce dai rubinetti di casa.