E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

giovedì, gennaio 11, 2018

TORRONE AL CIOCCOLATO FATTO IN CASA: UNA VERA DELIZIA DA GUSTARE PER LE FESTE!



Oristano 11 Gennaio 2018
Cari amici,
Uno dei dolci tipici delle feste è il torrone. Per noi sardi, in verità, il torrone è una dolcezza che si consuma tutto l’anno, preparato con la frutta secca, il miele e il bianco d’uovo, non con il cioccolato, come invece avviene in altre Regioni. Sulla ricetta sarda ho già avuto modo di scrivere su questo blog, quindi oggi voglio intrattenervi sul torrone preparato con il cioccolato, molto diffuso nel nostro Meridione, dove è uno dei classici dolci di fine anno. Questo torrone è considerato un tipico dolce natalizio davvero goloso: una reale alternativa salutare ad una semplice barretta di cioccolato, gustata senza riserve da grandi e piccini.
A prescindere dal torrone preconfezionato in fabbrica, questo prodotto si può preparare artigianalmente in casa, essendo davvero abbastanza semplice realizzare, con un sicuro favorevole risultato. Ecco allora per Voi le istruzioni utili per potervi cimentare in questa 'dolce' prova di cucina, con la quale potrete soddisfare il vostro estro creativo e farvi apprezzare dai vostri familiari e dai vostri ospiti. Ecco quanto occorrente, con le relative istruzioni operative.
Ingredienti: 150 gr di noci sgusciate, 150 gr di nocciole senza pellicola, 50 gr di mandorle sgusciate, 2 albumi d’uovo, 1 cucchiaio di margarina, 100 gr di cioccolato al latte, 150 grammi di cioccolato fondente, 200 gr di crema di nocciole (nutella), 1 cucchiaio di Cannella in polvere, 2-3 cucchiaini di caffè liofilizzato (a piacere, per chi preferisce aggiungere anche l’aroma del caffè). Per l’eventuale rifinitura (che non è indispensabile) 100 grammi di cioccolato fondente.
Preparazione. Come avete potuto leggere tra gli ingredienti per questo torrone non c’è latte, farina e zucchero, componenti invece del torrone classico. La ricetta di cui stiamo parlando è davvero facile e semplice da realizzare, tanto che vi stupirete voi stessi della sua semplicità; sarete sicuramente apprezzati, quando porterete in tavola questo dolce natalizio diverso dal solito, che molti sono convinti che sia molto difficile e molto laborioso da preparare. Allora cominciamo insieme la preparazione.
Iniziate dalla frutta secca; sminuzzate le noci, togliete le pellicine ancora presenti nelle nocciole, tagliate in 2-3 pezzi anche le mandorle, private della loro pellicina. Mettete il tutto in un recipiente, miscelando per bene i tre prodotti. Gli albumi che avevate messo prima in una ciottola vanno ora sbattuti, magari con la frusta, fino a creare un composto fluido a cui aggiungerete la nutella, miscelando per bene il tutto prima di versare il composto sopra la frutta secca. Dopo aver fatto sciogliere a fuoco leggero in un recipiente la margarina, unite i due tipi di cioccolato ridotti in pezzetti, facendo sciogliere a fuoco lento il composto; unite ora la cannella in polvere mescolando ancora. Spegnere infine il fuoco, lasciando intiepidire.
È tempo, ora, di mettere insieme il contenuto del recipiente con la frutta secca, gli albumi e la nutella con quello del cioccolato intiepidito; se avete scelto di aggiungere il caffè, ricordatevi di sciogliere prima i chicchi di liofilizzato in poca acqua calda, amalgamando il composto per bene prima di versarlo nell’impasto e miscelarlo. Siete quasi giunti al termine della fatica. Preparate ora lo stampo che avete scelto per contenere l’impasto; basta quello usato solitamente per il vostro plum-cake, ricoperto di carta da forno, oppure un contenitore in alluminio bel spalmato di nutella.
Versate con attenzione l’impasto all’interno, cercando di eliminare le eventuali bolle d’aria createsi (magari sbattendo un po’ il recipiente sul tavolo di lavoro). Dopo aver livellato per bene la superficie con una spatola, potete, se avete deciso di dare un ulteriore tocco di rifinitura, sciogliere il cioccolato fondente prima indicato e versarlo ancora tiepido sopra il composto, creando un “pavimento” liscio che si rapprenderà per bene in seguito. 
La Vostra fatica è giunta al termine: mettete il recipiente in frigo, nella parte più fredda, e tenetelo fermo a consolidarsi per almeno 3 ore (se sono di più è meglio). L’ideale è prepararlo dalla sera prima: una notte in frigo lo rende perfetto e il giorno dopo basterà sbattere lo stampo su un tagliere per far staccare il torrone bello solidificato e, diviso in porzioni…gustarlo con vero piacere!
 
A domani.
Mario


Nessun commento: