E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

venerdì, aprile 24, 2015

NEL MODERNO ARREDO URBANO LA CLASSICA PANCHINA SI È EVOLUTA: IL POLITECNICO DI MILANO L’HA TRASFORMATA IN UN OGGETTO INTELLIGENTE!



Oristano 24 Aprile 2015
Cari amici,
tutto è destinato a cambiare nel tempo, come i grandi dell’antichità avevano sentenziato già migliaia di anni fa! Pánta rêi (in greco πάντα ε), che tradotto letteralmente significa tutto scorre, è il celebre aforisma attribuito a Eraclito (anche se in realtà mai espressamente letto nei suoi scritti), che affermava con forza la costante necessità di cambiamento del modo di vivere dell’uomo, cosa che avveniva, lentamente ma inesorabilmente, giorno dopo giorno.
Ebbene cari amici, essendo questa affermazione ben valida anche ai giorni nostri, Vi segnalo una recente innovazione tecnologica mai avvenuta prima d’ora: uno dei più famosi “pezzi”  che compongono l’arredo urbano, la panchina, sta subendo una straordinaria quanto incredibile trasformazione! Il termine più adatto per definire il nuovo modello di questo oggetto è “Panchina intelligente”, che sta a significare che da semplice strumento di “seduta” per riposare, questo rigido divanetto per esterni si è trasformato in un supporto tecnologico di grande utilità, capace, in tempi come quelli che stiamo attraversando, non solo di farci riposare ma anche di risolvere molti dei nostri problemi. Vediamo come.
Frutto del lavoro di un team di designer e ingegneri del Politecnico di Milano, il brevetto della “Panchina intelligente”, ha rivoluzionato il concetto “statico” di questo oggetto, ridefinendo completamente la funzione di questo elemento classico dell'arredo urbano. L’idea innovativa è stata quella di pensare la panchina come elemento multifunzione: in grado non solo di consentire la sosta e il riposo ma anche di dare risposte alle nuove esigenze manifestate da chi la usa; in quest’ottica è stata dotata di prese elettriche, wi-fi, sistema di SOS 24 ore, sensore per la pioggia e di sistemi antifurto e antivandalo; la panchina inoltre è stata predisposta per essere anche antibatterica, antinquinamento, autopulente, resistente, leggera, visibile anche al buio e riciclabile! 
Gli ingegneri e i designer del Politecnico hanno realizzato la struttura portante con materiali compositi e avanzati, mutuati dall’esperienza aeronautica: un “sandwich” di PVC espanso, rivestito di tessuti unidirezionali in fibra di carbonio impregnati di resina epossidica; questo connubio fra materiali molto diversi, conferisce alla panchina qualità perfette per svolgere al meglio la sua funzione: coniugando al meglio snellezza, robustezza e leggerezza. La superficie è in tessuto di fibre di carbonio e alluminio, mentre il corpo centrale è in puro carbonio a vista. I profili dell'oggetto sono invece trattati con una resina capace di assorbire la luce del sole per restituirla di notte, rendendola facilmente localizzabile. Tutta la copertura, infine, è stata trattata con biossido di titanio foto-attivo, che la rende antinquinamento, autopulente e antibatterica, semplificando al massimo la manutenzione ordinaria.
Altra importante peculiarità della panchina intelligente è la sua sicurezza a 360 gradi: in caso di pioggia, infatti, è in grado di spegnere tutte le fonti di corrente e di lasciare attivo il solo sistema di SOS, il cui servizio sarà gestito da una centrale operativa 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con comunicazioni vocali bidirezionali. La panchina, infine, risulta anche facile da installare: data la sua leggerezza, basta un solo addetto per il suo montaggio e l'assemblaggio, grazie anche a un design flessibile, si presta alle più diverse realtà urbane. Essa quindi può trovare spazio in contesti sia indoor che outdoor e in tutti i luoghi di grande transito come aeroporti, stazioni e centri commerciali.
Cari amici, questo moderno modello di panchina, giustamente definito intelligente, è a mio avviso una sintesi perfetta tra nuovi materiali e nuove tecnologie. Esso mette in evidenza, ancora una volta, il fatto che in Italia esistono gli uomini capaci di ricreare, come avvenuto in passato, un vero “Rinascimento”, che oggi possiamo definire moderno, digitale, anche se in realtà di queste nostre grandi capacità non si parla a sufficienza. Quest’ultima creazione, perfetto connubio di ingegneria e design, una sintesi perfetta tra rispetto per l'ambiente e avanguardia tecnologica.
Ancora non si conosce il prezzo di questa panchina smart, anche se credo che non sarà basso, ma poco importa, considerato il suo grande valore. La sua diffusione sarà un primo passo verso lo sviluppo di città sempre più sofisticate, in grado di rendere la vita del cittadino del terzo millennio, più smart: 2.0 o addirittura 3.0! Il futuro dell'urbanistica, cari amici, dovrà necessariamente seguire questa strada: coniugando confort,  risparmio ambientale, design di alto livello e nuove tecnologie. E noi italiani in questo settore credo che saremo protagonisti!
Grazie, amici, a domani.
Mario

Nessun commento: