E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

domenica, luglio 02, 2017

GLI SPIEDINI DI MARE: UNO STUZZICANTE PIATTO ESTIVO!



Oristano 2 Luglio 2017
Cari Amici,
Siamo in piena estate ormai e il mare richiama! La cucina estiva è necessariamente più votata al mare che alla terra: le vcanze, il caldo, il soggiorno al mare, tutto stuzzica, in modo piacevole, a cibarsi dei freschi prodotti che il mare ci fornisce! Ecco, pertanto, per Voi oggi una ricetta semplice e facile che Vi consentirà di mangiare leggero e gustoso senza appesantire più di tanto la Vostra linea. Parliamo oggi degli spiedini di mare.
Gli spiedini di mare sono abbastanza semplici da preparare. Pur nella grande varietà dei componenti la materia prima, oggi consiglio di usare calamari, totani e gamberi, intervallati da verdurine come zucchine, melanzane e pomodorini ciliegino. Due le ricette più usate per cucinarli: la prima in frittura, la seconda alla brace. Vediamole entrambe queste ricette. Nel primo caso gli spiedini sono accompagnati da una deliziosa panatura di pangrattato, prezzemolo e aglio, che ricopre gli spiedini; in questo modo essi possono essere cotti in padella in pochi minuti: piaceranno sicuramente a tutti! Nel secondo caso, invece, gli spiedini andranno collocati su una griglia e cotti alla brace. Ecco come procedere nei due casi, per soddisfare l’appetito dei Vostri commensali.
1^ RICETTA: SPIEDINI IN FRITTURA.
Ingredienti per 8 spiedini (4 persone): Calamari già puliti 500 g, Totani (circa 8) 300 g, Olio extravergine d'oliva 2 cucchiai, Gamberi 8, Pomodorini ciliegino 8, Vino bianco 40 ml, Sale fino q.b. Per la panatura: Pangrattato 50 g, Prezzemolo tritato 3 cucchiai, Pepe nero q.b., Olio extravergine d'oliva 1 cucchiaio, Aglio 1 spicchio.
Preparazione. Per preparare gli spiedini di mare, iniziate a pulire i totani: togliete i ciuffi e teneteli da parte, svuotate la sacca dalle interiora e pulitela bene. Aprite la sacca dei totani con un taglio centrale e ricavatene dei pezzi rettangolari. Ora tagliate i calamari a strisce larghe 1-2 cm e pulite i gamberi eliminando la testa, il guscio e lasciando la coda. Incidete, con un coltellino, il dorso di ogni gambero così da eliminare il filo nero all’interno. Tagliate i pomodorini a metà.
Ora componete gli spiedini: prendete una striscia di calamaro, infilzatela con uno spiedino e alternate le sue pieghe con i rettangoli di totano; proseguite con un pomodorino a metà e un gambero, ancora con una serie di calamaro e totano e terminate con un altro pomodoro a metà e un ciuffo di totano. Proseguite così per tutti gli altri 7 spiedini. Preparate ora la panatura: in una ciotola mescolate il pangrattato insieme al prezzemolo e l’aglio, spolverate di pepe e aggiungete un filo d’olio. Passate gli spiedini nella panatura da entrambi i lati. Ora sono pronti da cuocere.
Mettete una padella sul fuoco con 2 cucchiai d’olio extravergine e cuocete gli spiedini a fuoco vivace per 5-6 minuti. A metà cottura bagnate con il vino bianco e girate gli spiedini, proseguite la cottura per altri 5 minuti e i vostri spiedini di mare saranno così pronti! Un ultimo consiglio: gli spiedini di mare vanno consumati al momento, perché conservati perdono la gran parte della loro fragranza. Come contorno (i bambini di sicuro gradiranno moltissimo) usate delle patate fritte, oppure una bella insalata mista.
2^ RICETTA: SPIEDINI IN GRIGLIATA.
Ingredienti per 8 spiedini (4 persone). 600 g di seppioline, 600 g di calamaretti, 2 limoni, 1 rametto di rosmarino, 1 spicchio d'aglio, prezzemolo, pangrattato, olio extra vergine d’oliva, sale, pepe q.b. Potete chiudere gli spiedini con delle verdurine: pomodorini, rondelle di zucchine o di melanzane, etc.
Preparazione.
Pulite i molluschi togliendo il nero e le cartilagini. In una padella antiaderente tostate un grosso pugno di pangrattato, ponetelo in una terrina, mescolatelo bene con l’aglio e il prezzemolo tritati. Passate i molluschi in questo trito, insaporiteli con poco olio, sale e pepe.
Infilzate i molluschi negli spiedini alternandoli con fettine di limone tagliate sottilissime; a piacere potete intervallare e chiudere con le verdurine. Disponete gli spiedini sulla griglia, spennellateli con un rametto di rosmarino intriso d’olio salato e pepato. Cuocete due/tre minuti da una parte e due/tre dall’altra; al termine ritirate dalla griglia e servite subito nei piatti.

Un ultimo consiglio: servite a tavola, come detto nell’altra ricetta, con un contorno di verdure fresche o patate fritte, a Vostro piacere. Accompagnate poi con un vino bianco fresco, meglio se frizzantino, come un buon vermentino, oppure con un Nieddera rosé, anch’esso fresco e leggermente frizzante. Ora non mi resta che augurarvi Buon appetito!
A domani.
Mario

Nessun commento: