E' sempre l'ora...dI dare e ricevere...amicizia!

domenica, febbraio 28, 2016

DOMOTICA, LA SCIENZA CHE MIGLIORA LA QUALITÀ DELLA VITA: IL FUTURO HA CAMBIATO CASA!

Oristano 28 Febbraio 2016
Cari amici,
la prima volta che ho sentito il termine “Domotica”, l’ho immediatamente associato a ‘Robotica’, cioè a qualcosa di meccanico (Robot) che, sostituendosi all’uomo, lo agevolasse nei faticosi impegni della vita domestica. Non mi sbagliavo: perché effettivamente, in linea di massima, questo era ed è il concetto di fondo. In tempi brevissimi questa nuova scienza, più conosciuta con il termine “home automation”, è avanzata prepotentemente introducendo tecnologie sempre più avanzate, atte a migliorare la qualità della vita nelle case e, più in generale, in tutti i luoghi abitati.
La Domotica si avvale in modo particolare dei moderni sistemi elettronici che, grazie all’informatica, consentono di automatizzare e tenere sotto controllo diverse mansioni ripetitive svolte quotidianamente dall’uomo, con l’obbiettivo di sostituirlo e agevolarlo. Compito della Domotica è quindi quello di migliorare la qualità della vita, alleggerendo in primo luogo il tran tran “quotidiano”, in modo che, liberatosi da certe incombenze, esso possa dedicarsi più proficuamente ad altro. Sbaglia, però, chi pensa che l’home automation consenta solo un risparmio di tempo e fatica: la Domotica può anche far risparmiare sui costi dell’energia, oltre che migliorare la sicurezza della casa e dei suoi abitanti.
Costruire un moderno ambiente così tecnologico, cari amici, non è più un privilegio di pochi: non pensiamo che sia qualcosa che possono permettersi solo i super ricchi! Intanto, per avere determinati impianti, non è necessario realizzare un costruzione ex novo, di sana pianta: possiamo dotarci di una casa super automatizzata anche decidendo di rinnovare un vecchio ambiente, dove collocare delle moderne apparecchiature tecnologiche senza sopportare impegni economici troppo gravosi. Ma, direte Voi, cosa tutto può essere automatizzato nelle nostre case, liberandoci dalla schiavitù di operazioni ripetitive e a volte pesanti, spesso facili anche da dimenticare? Moltissime, non immaginate nemmeno quante! Eccome alcune.
Partendo dal presupposto che la casa è abitata da persone di ogni fascia di età, l’automazione da applicare deve innanzitutto essere della massima semplicità, adatta anche a bambini e anziani. La Domotica è stata inventata per semplificare la vita, non per complicarla! Stante questo, l’automazione deve rispondere a 3 importanti requisiti: il primo, come base di partenza, deve essere la semplicità d’uso; il secondo per importanza è la sicurezza: un buon impianto domotico deve essere sicuro e non deve presentare insidie o pericoli per chi lo utilizza abitualmente; infine deve risultare affidabile, riducendo al minimo la possibilità di guasti e malfunzionamenti e garantendo anche in questi casi una funzionalità minima.
Ai principali vantaggi prima esposti possiamo, anzi dobbiamo, aggiungerne degli altri, sicuramente importanti, anche se non come i primi. Gli altri 4 requisiti sono: Costi contenuti, risparmio energetico, comodità e risparmio di tempo. Costi contenuti, in quanto la maggiore spesa necessaria sarà affrontabile solo se il risparmio derivante dai minori consumi potrà essere ammortizzato in tempi medi; il risparmio energetico è inteso come eliminazione degli sprechi di energia, ottimizzando i consumi degli apparecchi in dotazione nelle diverse fasce orarie; infine la comodità è intesa come semplificazione della vita, mentre il risparmio di tempo è quello che l’automazione ci fa risparmiare e che possiamo dedicare ai nostri interessi prima trascurati.
Altro elemento essenziale, che ci può convincere a installare un impianto domotico è la sicurezza. L’elettronica è in grado di garantirci una sicurezza a 360 gradi, che possiamo così riepilogare: sicurezza contro intrusioni o rapine, sicurezza contro incendi, fughe di gas o altri eventi accidentali, sicurezza a supporto di persone sole o disabili. In tutti questi casi, l'impianto interviene sia con azioni locali di segnalazione e allarme, sia contattando direttamente gli organi di pronto intervento (polizia, pompieri, ambulanza, ecc.) Se poi si dispone di telecamere a circuito chiuso, sarà possibile visualizzare le immagini riprese in diversi punti dell'abitazione e del giardino. Le riprese video saranno visibili anche da remoto via internet alle persone autorizzate, oppure, in caso di allarme, saranno inviate, in automatico, come immagini a indirizzi e-mail o, come MMS, a numeri di cellulare prestabiliti. Ma se la sicurezza è importante, altrettanto lo è la comodità!
Un sistema domotico è in grado di attivare, monitorare e, se necessario, disattivare tutti gli elettrodomestici e le apparecchiature presenti nella casa: Scaldabagno, Forno, Frigorifero, Congelatore, Lavatrice, Asciugatrice e Lavastoviglie; molti elettrodomestici di nuova concezione rendono infatti possibile la tele-gestione e la tele-diagnostica per la manutenzione. Altro grande vantaggio lo si ottiene con la comunicazione. Un sistema domotico integrato permette la completa gestione delle comunicazioni in entrata e in uscita dall’abitazione: dal telefono alla segreteria, dal citofono alle comunicazioni internet, dal fax all'utilizzo di apparecchiature audio/video, dalla motorizzazione del passo carrabile all’illuminazione esterna, dall’attivazione delle lampade di emergenza al rivelatore del gas.
Insomma, cari amici, nulla sfugge al nuovo metodo di gestione dell’abitazione. Per chiudere, una curiosità: la domotica ci regala anche il bagno intelligente! Pensate ad un bagno dove, oltre al ripristino della carta igienica, è possibile avere automaticamente, mediante appositi strumenti, l’erogazione automatica di asciugamani, sapone, deodorante per ambienti e così via. Senza parlare del comodo WC che, una volta rilevata la nostra presenza, si apre e ci accoglie, poi al termine si chiude da se e si auto-pulisce in maniera automatica! Bello vero? E chissà la tecnologia cosa ci sta approntando ancora!
Insomma, la nostra casa sarà sempre più robotizzata…e magari un domani, in caso d’insonnia, il nostro fedele robot casalingo potrà anche cullarci e cantare la ninna nanna, oppure trasmettere una dolce musica, mostrarci un gregge e un sorridente pastore che conta le pecore…
A domani.

Mario


Nessun commento: